martedì 22 novembre 2011

Aliasing - dizionario termini tecnici

Con il termine aliasing si identifica l'errore di campionamento che genera sgradevoli frequenze (inarmoniche) che non hanno nessuna relazione musicale con il suono originale.


aliasing

Ciò accade, secondo il teorema di Nyquist, quando il segnale digitalizzato possiede frequenze armoniche superiori alla metà della frequenza di campionamento. In questo caso la corretta riproduzione della forma d’onda è impossibile. Proprio per evitare questo problema, la frequenza di campionamento deve essere almeno 44,1 kHz per garantire la corretta riproduzione delle frequenze più acute udibili (16-20 kHz).
Per evitare l'aliasing, tutti i registratori digitali filtrano il segnale con un filtro passa basso a poco meno della metà della sampling rate. In pratica, quando si campiona a 22,05 kHz il segnale viene filtrato a circa 6/10 kHz. Se si utilizzano filtri di ordine elevato (ricordiamo che ogni "ordine" abbatte circa 6 db/ottava) è possibile mantenersi abbastanza vicini alla metà della frequenza; per contro, ricordiamo che aumentando la frequenza aumenta la distorsione di fase...

Nessun commento:

Posta un commento